Questo sito utilizza i cookie, se prosegui la navigazione acconsenti all'utilizzo di essi.

logo creare con semplicita

materie plastiche

Spesso realizziamo gioielli con minuterie composte da materiali diversi e non sappiamo nemmeno di cosa sono fatte. Questo accade perché oggi, nel mercato, ci sono ormai una vastità di prodotti grazie anche all'importazione cinese, che conta molto di più l'aspetto estetico del prodotto finale senza conoscere il materiale di base. E' invece interessante conoscere la differenza fra le materie plastiche. Oggi, nel mercato, ci sono ormai una vastità di prodotti per realizzare gioielli (grazie anche alla capillare importazione cinese) che conta molto di più l'aspetto estetico del prodotto finale senza conoscere il materiale di base. E' invece interessante conoscere la differenza fra le materie plastiche. Essere artigiani è importante non solo per l'ingegno dell'opera d'arte, ma anche per la profonda conoscenza che dimostra di avere nel proprio lavoro. Soprattutto è interessante capire come nel mercato vengono proposti i componenti plastici per realizzare un gioiello.

resina e plastica

La resina e la plastica sono due materiali differenti seppur molto simili. Una perla in resina artificiale è fatta di materiale plastico molto duro e resistente che solitamente ha una colorazione tendente al bianco o al beige e per questo motivo spesso sono colorate in superficie. Una perla in plastica è fatta di materiale plastico, ma più leggero rispetto alla resina e il colore può essere intrinseco quindi non solo essere saturo, ma anche trasparente. In seguito ad esigenze di mercato venne sviluppato nel 1928 e commercializzato nel 1933, da una ditta di polimetilmetacrilato (di metacrilato, in forma abbreviata PMMA), un tipo di plastica che prese il nome commerciale di Lucite, ma si tratta di plastica acrilica. Una perla in acrilico è fatta di materiale plastico che imita la trasparenza del vetro pur essendo solida come la resina o la plastica. La plastica acrilica viene infatti impiegata anche per realizzare i vetri di sicurezza. Altri nomi commerciali oltre alla Lucite per questo polimero sono: Acrivill, Deglas, Limacryl, Oroglas, Perspex, Plexiglas e altri minori. Attualmente è impossibile comprare perle in Lucite poichè la ditta, dopo gli anni cinquanta, si occupò decisamente di altro. In sostanza un collana "vintage" per essere tale deve avere almeno vent'anni, se è fatta di vera Lucite allora potrebbe essere degli anni cinquanta dove era più in voga l'uso di questo materiale per gioielli da bottega. Un altro tipo di materiale plastico che potrebbe essere "vintage" è la bachelite (sintetizzata nel 1907), un polimero polveroso adatto alla stampa a caldo e spesso utilizzato con elementi riempitivi. Un esempio di perla in bachelite è l'imitazione della pietra d'ambra o l'avorio.


about meGirardi Ambra è l'autrice di Creare Con Semplicità, una creativa (quasi) poliedrica a cui piace sperimentare tutto quello che si può fare con le mani raccontandolo con semplicità. Vive in una città frenetica come Milano, è una moglie e una mamma felice a cui piace il saper vivere con umiltà! Per saperne di più, continua a leggere...

Se ti è piaciuto questo articolo e pensi sia utile a qualcuno, condividilo su però ricorda che questa è un opera distribuita sotto licenza creative commons pertanto rispetta le condizioni d'uso per non danneggiare il mio lavoro e per permetterne la continuità.